Sale operatorie e nuovi reparti. Così cresce Villa Aprica

Inaugurazione nuova ala dell' Opsedale Villa Aprica - Taglio del nastro

La sanità comasca può contare su una marcia in più. Sono state inaugurate ufficialmente ieri le nuove aree dedicate alle degenze, alle sale operatorie e al parcheggio interno dell’Istituto Clinico Villa Aprica di Como. Una struttura che secondo i dati ufficiali diffusi ieri totalizza 10.000 ricoveri all’anno che coprono il 20% dei ricoveri totali dell’area cittadina e quasi il 17% dei ricoveri totali della provincia.
A tagliare il nastro è stato Paolo Rotelli, presidente del Gruppo ospedaliero San Donato, affiancato dal sindaco di Como, Mario Landriscina.
Le tre nuove aree accolgono in tutto cinque sale operatorie dotate delle tecnologie attualmente più evolute e servite da una moderna centrale di sterilizzazione.
Rinnovate anche parti delle degenze: 69 posti letto, suddivisi in 34 camere doppie e una camera singola, tutte con bagno privato.
L’ampliamento dell’Istituto comprende anche le nuove centrali elettriche e termiche e il nuovo parcheggio interno da 105 posti auto, riservato a dipendenti e visitatori, entrato in funzione qualche settimana fa.
«Questo primo lotto, inaugurato oggi, fa parte di un più ampio e ambizioso progetto di rinnovamento di Villa Aprica» ha detto Renato Cerioli, amministratore delegato dell’Istituto Clinico Villa Aprica.
Particolare cura, evidenziano i responsabili del gruppo San Donato, si è avuto nella scelta dei materiali per le nuove infrastrutture. Come precisa l’ente ospedaliero, si è puntato su «pavimentazione in ceramica rivestita da un “supermateriale” ecoattivo, antibatterico e autopulente per le degenze; pavimentazione in resina poliuretanica con rivestimento superficiale antibatterico, batteriostatico e elettrostatico per il blocco operatorio; illuminazione a led e cromoterapia applicata a tutti gli ambienti e arredamento completamente esente da formaldeide».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.