Salmoiraghi: «Faremo appello contro il fallimento del Casinò». Si cerca l’intesa con il Viminale

La protesta dei dipendenti del Casinò di Campione d'Italia

«Abbiamo l’obbligo di far sopravvivere la comunità di Campione d’Italia». In una conferenza stampa il sindaco Roberto Salmoiraghi ha scelto di rinunciare a ogni polemica e appellarsi al buon senso di chi oggi ha in mano le redini della politica nazionale.
«Con i nostri legali faremo reclamo in corte d’Appello contro la sentenza di fallimento – dice il sindaco – e nello stesso tempo presenteremo un nuovo piano di rientro dal debito. Ma sappiamo che l’unica strada percorribile, oggi, è politica». La salvezza di Campione d’Italia passa dal governo. È nelle mani dei due vicepremier: il ministro del’Interno, Matteo Salvini, che potrebbe scegliere la strada del commissariamento della casa da gioco con la contestuale riapertura; e il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio.

L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola sabato 4 agosto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.