Salta un grande evento giovanile. Annullato il Torneo Gosetto di hockey su ghiaccio

palaghiaccio Casate, torneo Gosetto 2019

Tra gli eventi annullati a causa dell’emergenza Coronavirus anche una delle manifestazioni di maggiore tradizione del panorama comasco. L’Hockey Como ha infatti comunicato lo stop del Torneo Stefano Gosetto, che doveva andare in scena al palazzetto di Casate nel primo fine settimana del mese di aprile.
«Organizzare e mantenere  di conseguenza un evento di tale importanza a porte chiuse con almeno 120 bambini  non ha senso e non vogliamo compromettere la salute dei nostri atleti e quella dei nostri amici ospiti» spiega la società lariana.
All’evento 2020 erano attese le squadre Aosta Gladiators, Diavoli Sesto, Bern 96, Zuchwil Regio, Pieve di Cadore, Lyss, Maddogs Mannhein, Reinach, Lions e ovviamente i padroni di casa dell’Hockey Como. Doveva essere, come sempre una occasione per ricordare Stefano Gosetto (hockeista biancoazzurro scomparso in un incidente stradale), e altre due importanti figure del club lariano, ora scomparse, il portiere Alfredo Luraghi e il dirigente Roberto Giacò.
La società cittadina ha già dato la sua disponibilità a rimborsare le iscrizioni e a fornire la necessaria documentazione a chi aveva già prenotato viaggi e alberghi e ora dovrà per forza di cose disdire tutto.
Una decisione che è stata presa parallelamente a quella della Federazione, che ha deciso di sospendere tutta l’attività giovanile sul territorio nazionale (competizioni e allenamenti).
«Resta confermata la partecipazione delle nostre squadre nazionali ai Campionati del mondo Junior e Senior programmati e confermati dalle federazioni internazionali – spiega in una nota la Fisg – Questa decisione è stata presa per tutelare la salute dei nostri tesserati limitando il più possibile le possibilità di contagio, vista anche la conferma della chiusura delle scuole, e per tutelare le società e i rispettivi presidenti che, a seguito delle direttive sui controlli sanitari a carico dei medici sociali da porre in essere prima di allenamenti e gare, risultano gravati di eccessive responsabilità».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.