Saltano posti di lavoro. Ma i sindacati litigano

Olgiate Comasco – Angoscia ai cancelli per la prospettiva di 300 esuberi. Assemblee di fabbrica
Crisi Sisme. I dipendenti: «Era nell’aria. Lavoriamo con piccole commesse»
Il giorno dopo la doccia gelata dei possibili complessivi 300 esuberi alla Sisme di Olgiate Comasco, i dipendenti dell’azienda metalmeccanica sono preoccupati, ma non sorpresi. «Era nell’aria, stiamo lavorando con commesse troppo piccole», dicono alcuni di loro ai cancelli. La Sisme adesso potrebbe delocalizzare due linee produttive in Slovacchia. Ieri, in fabbrica, era giorno di assemblee: centinaia di famiglie della Bassa comasca rischiano grosso. L’azienda nel 2002 aveva 1.080 dipendenti e oggi ne ha 573.
Leggi l’articolo di Bambace in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.