San Filippo, una casa per chi non ha casa

Francesca Paini e Anna Ostinelli (a destra)

La Fondazione Scalabrini gestirà l’appartamento situato a Lora

L’associazione San Filippo compie 45 anni e fa un regalo a Como: una casa per chi ha bisogno. Impegnata in passato nella formazione dei giovani, e oggi dedita alle azioni di solidarietà nel capoluogo lariano, l’associazione ha scelto di donare alla Fondazione Scalabrini un bilocale nel quartiere di Lora. Un piccolo appartamento dove sarà possibile accogliere famiglie sfrattate.
«In occasione dell’ottantesimo compleanno del fondatore del centro, don Battista Galli, attualmente parroco in un comune della Valtellina, abbiamo pensato di fargli un regalo – ha detto ieri in conferenza stampa Anna Ostinelli, referente dell’associazione San Filippo – e siccome nel nostro stile facciamo i regali a chi ne ha bisogno, abbiamo pensato di donare una casa a chi a Como gestisce e aiuta le famiglie in difficoltà, e di chiamarla Casa San Filippo».
Una raccolta fondi è stata aperta per coprire il costo dell’appartamento, messo a disposizione da un associato al prezzo agevolato di 80mila euro. Sono già stati raccolti 35.180 euro da donazioni interne, anche molto generose, perché la storia dell’associazione San Filippo è spesso legata alle vite personali dei soci che la sostengono.
«La cosa secondo me molto bella di questa donazione – ha sottolineato sempre in conferenza stampa Francesca Paini, presidente della Fondazione Scalabrini, destinataria della donazione – è il modo in cui l’associazione sta partecipando, il modo in cui i soci aderiscono alle iniziative, il modo in cui le fanno proprie. Uno di questi soci – ha detto ancora Francesca Paini – ha scritto una frase a margine della donazione per me molto significativa: “Per restituire alla città quello che abbiamo ricevuto”. Credo che questo sia il segno del lavoro svolto dal centro San Filippo. Un’associazione che ha dato molto, che ha fatto crescere tanti ragazzi in 45 anni di attività. Quegli stessi ragazzi che oggi, ormai uomini e donne, restituiscono alla città con un gesto bello quanto hanno ricevuto». Casa San Filippo sarà il cuore della raccolta fondi che la Fondazione Scalabrini sosterrà e porterà avanti fino al prossimo Natale, fiduciosa che Como – anche questa volta – saprà essere città sorprendente e solidale, cosa già tante volte accaduta in passato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.