San Francesco, fallita ogni mediazione. Si va al voto sulla cancellata

Accampamento migranti e senzatetto sotto il portico della ex chiesa di San Francesco (tribunale di Como)

La mediazione interna alla giunta di Palazzo Cernezzi è fallita. La Lega ha deciso di andare avanti sulla mozione della cancellata a San Francesco, pur sapendo che il documento non ha i numeri per essere votato in consiglio comunale. «Abbiamo tentato in tutti i modi di farglielo capire – ammette il capogruppo di Forza Italia nel capoluogo, Enrico Cenetiempo – ma non è servito a nulla».
Ancora una volta, quindi, su alcuni dei temi politicamente più delicati – la gestione del disagio sociale, la sicurezza, le politiche di accoglienza, i migranti – la maggioranza si muoverà in ordine sparso.
Con la Lega, voterà sì alla mozione che chiede la chiusura dei portici di largo Spallino soltanto la lista Rapinese Sindaco. Ma mentre sul nuovo regolamento di polizia urbana i tre consiglieri di opposizione erano stati determinanti, sulla cancellata la situazione è diversa. Tanto è vero che lo stesso sindaco, sino alla fine, ha tentato di convincere il Carroccio a non chiedere il voto sulla mozione.
La Lega ha però fatto della questione un punto politico dirimente e ha comunicato agli alleati di voler portare sino in fondo la sua battaglia, anche a costo di perderla.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    4.Mori , 1 Ottobre 2020 @ 17:54

    Se dovesse passare questa mozione, bisognerà fare cancellate ovunque.
    Via da li si sposterebbero in altro posto, altra cancellata e via di seguito.
    Troviamo altra soluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.