San Rocco, destino segnato per il caramellone

Caramellone pubblicitario di piazza San Rocco

Una eredità del passato nata per promuovere Como e le sue bellezze culturali e gli eventi d’arte in città è diventata un boomerang, ossia un ricettacolo di sporcizia e un simbolo del degrado.
A distanza di tanti mesi per i cosiddetti “caramelloni” pubblicitari di piazza San Rocco e della zona vicina allo stadio Sinigaglia, nulla è cambiato.
Nonostante i ripetuti annunci da parte del Comune di Como sulla rimozione e il rimpallo di responsabilità tra assessorati, le strutture arrugginite e ammalorate restano ancora tristemente al loro posto.
«La struttura di piazza San Rocco sarà spostata sicuramente – ha spiegato ieri l’assessore ai Lavori Pubblici di Palazzo Cernezzi Pierangelo Gervasoni – Perché nella zona entro settembre, al massimo entro l’anno (pandemia permettendo) dovremo far partire il cantiere per rendere definitiva la rotatoria». Poi l’assessore conclude: «Per il “caramellone” della zona stadio non abbiamo invece ancora deciso. Dovremo capire cosa fare dei due manufatti, se demolirli o collocarli in altra sede, considerando anche che sono stati ideati dal designer comasco Ico Parisi. Non ci sono progetti esecutivi ma furono ispirati da un suo disegno».
La risposta dell’assessore Gervasoni arriva al termine di un lungo scaricabarile tra i settori cultura (fino a poco tempo fa la referente era l’ex assessore Gentilini), Urbanistica e Ambiente. Prima dell’arrivo della pandemia da Palazzo Cernezzi avevano fatto sapere che entro breve sarebbe arrivata una decisione sul futuro delle due strutture: restaurarli o rimuoverli, e in questo caso quale ditta avrebbe dovuto farsi carico dello smantellamento.
Ad oggi però nessuna decisione è stata presa in merito e – come detto – i “caramelloni” restano ancora al loro posto, ancor più deteriorati dal passare del tempo e dagli atti vandalici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.