San Valentino, festa degli innamorati. Curiosità dal mondo e consigli per i regali

San Valentino Cuore Amore

Una passeggiata in una luogo romantico, la tradizionale cena a lume di candela. Il San Valentino italiano ha consuetudini decisamente consolidate, simili a quelle di altri Paesi – la Francia, la Spagna e l’Australia ad esempio – ma non mancano zone del mondo dove i festeggiamenti sono differenti.
In Inghilterra la festa non coinvolge soltanto gli innamorati, ma anche amici e parenti, che si scambiano cioccolatini a forma di cuore e fiori.
Situazione simile negli Stati Uniti, dove San Valentino è un momento per tutti i familiari e in particolare per i bambini, che a scuola partecipano a recite e si scambiano bigliettini e doni tra loro e con i rispettivi insegnanti.
In Giappone sono le donne, per tradizione, a donare cioccolatini ai loro amati il 14 febbraio e ai loro amici, in segno di riconoscenza. Gli uomini ricambiano un mese dopo.
In Brasile, invece, la festa degli innamorati è fissata al 12 giugno, perché il giorno successivo si festeggia Sant’Antonio, propiziatore di matrimoni. Più a Sud, in Argentina, San Valentino viene celebrato per una settimana, con il coinvolgimento, oltre che degli innamorati, di parenti e amici e ancora con lo scambio di dolci e di baci.
In Ungheria gli innamorati vanno nei boschi per raccogliere bucaneve, mentre in Danimarca il 14 febbraio è quello in cui le donne chiedono ai loro fidanzati di essere sposate. In Olanda è tipico di questa giornata un cuore di liquirizia, con i bigliettini d’amore che sono tradizionalmente anonimi, per poi essere svelati. In Galles il 25 gennaio – questo il giorno scelto per la festa delle coppie – ci si scambiano cucchiai di legno con decorazioni romantiche.
Curioso quanto avviene in Corea del Sud. La festa del 14 febbraio è tradizionale, con le donne che, come in Giappone, preparano il cioccolato. Ma il 14 aprile si celebra anche il “Black day”, il “giorno nero” dei single, che quella sera al ristorante si gustano un piatto con una salsa molto scura.
In Svizzera San Valentino è celebrato solo dal 1949. La prima edizione fu promossa da giardinieri e fioristi che nella circostanza aumentano effettivamente i loro volumi d’affari.
Il Portogallo tiene invece viva la tradizione del fazzoletto degli innamorati, solitamente in lino o cotone, ricamato a mano con temi d’amore e regalato dalle ragazze agli uomini a cui sono interessate.
La città di Chelmno, in Polonia, è invece la meta dei pellegrinaggi romantici, visto che in una chiesa locale viene conservata una reliquia di San Valentino. In questi giorni i festeggiamenti sono solenni e molto affollati.
Ci sono poi Paesi in cui per vari motivi – prevalentemente religiosi e culturali – la ricorrenza non viene celebrata come Iran, Arabia Saudita, Indonesia e in alcune parti di Russia e India.
Da noi, dunque, la tradizione impone passeggiata romantica – nelle pagine centrali viene suggerita qualche meta in provincia di Como – e cena: molteplici sono le proposte per lui e lei con menù a lume di candela appositamente predisposti dai ristoranti.
E poi c’è il regalo, ed in questo caso ci si può sbizzarrire. Si parte da quelli più tradizionali, come gioielli, profumi, capi di vestiario, fiori (su tutti le rose rosse) borse e accessori (Como, città della seta, ne è un riferimento internazionale) per arrivare a dolci e cioccolatini che, come visto, sono una consuetudine un po’ in tutto il mondo.
Tra le idee più alla moda anche una giornata alle terme, in una spa o in un istituto di bellezza con ogni tipo di servizio; un servizio fotografico personalizzato; sono sempre più diffusi i buoni regalo spendibili in un negozio; per chi ama la musica sono apprezzati i biglietti per il concerto del cantante preferito da lui o da lei o magari per l’evento di uno sport che piaccia ad entrambi. Ulteriore soluzione: un dono personalizzato di qualunque tipo come la cover del telefonino, un cuscino, un portachiavi oppure una t-shirt.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.