Elisabetta Sancassani, storico oro ai Mondiali di canottaggio


0dsc 4650L’atleta bellagina vince nel doppio pesi leggeri ed entra nella storia. Ha conquistato il primo titolo nel 2002
 

(p.an.) È l’oro più bello, quello della serietà, della continuità e del sacrificio. La campionessa europea in carica ha vinto l’oro a Chungju, in Corea del Sud, sul doppio leggero con Laura Milani. Le due azzurre tesserate per le Fiamme Gialle salgono sul tetto del mondo in una specialità olimpica ed entrano nella storia. Una vittoria iridata nelle specialità olimpiche mancava all’Italia da dieci anni.

La barca azzurra è rimasta appaiata alle altre solo per i primi 500 metri, tanto da transitare seconde al rilevamento. Subito dopo le azzurre hanno imposto il loro ritmo di gara che ha fiaccato prima le tedesche e poi le statunitensi. La vittoria di Betta Sancassani è stata immediatamente festeggiata a Bellagio dal fratello Franco e dai tanti amici, tra i quali l’altro campione bellagino, Daniele Gilardoni. La vittoria del sacrificio, dicevamo. Perché la Sancassani, che tra l’altro arriva da una famiglia di pasticceri (il padre recentemente scomparso era titolare dell’omonima pasticceria), ha perso quasi 20 chili per rientrare nella categoria pesi leggeri. Elisabetta con i suoi 30 anni è già una veterana del remo. Ha iniziato giovanissima sulle orme del fratello Franco e ha disputato due olimpiadi (Atene 2004 e Pechino 2008). Nel 2002 il primo successo mondiale, categoria Under 23, con Gabriella Bascelli, nel doppio “pesante”.

Il Lago di Como, ieri, ha ottenuto anche un sesto posto con il quattro di coppia senior che imbarcava Sara Magnaghi della Canottieri Moltrasio. Un po’ di rammarico invece tra gli uomini per il quarto posto nel doppio pesi leggeri di Andrea Micheletti (Canottieri Gavirate) e il menaggino Pietro Ruta (Marina Militare) che, dopo una gara davvero entusiasmante condotta sempre al comando, nella frazione conclusiva sono stati risucchiati da una bagarre infernale in cui la barca azzurra si è trovata a contenere Svizzera e Gran Bretagna che stavano sferrando l’attacco finale al podio. La barca azzurra, penalizzata dal vento in corsia, non è così riuscita a conquistare il podio.

 

Nella seconda giornata di finali mondiali di Canottaggio, venerdì, era già arrivato un successo lariano. La vittoria era andata all’equipaggio – tutti Under 23 tranne uno – dell’Otto Pesi Leggeri fuoriscalmo in cui militava il lariano Simone Molteni. Ma non è tutto. Una medaglia di bronzo era andata all’equipaggio del “Quattro di coppia Pesi Leggeri Femminile” con Giulia Pollini, della Canottieri Cernobbio, che ha dichiarato a fine gara: «Volevo questa medaglia e abbiamo lavorato molto per conquistarla. Sono molto contenta di questo risultato anche se mi sarebbe piaciuto vincere l’argento visto che per un po’ siamo state anche davanti. È vero anche che abbiamo tentato, con lucidità, di attaccare per vincere l’argento e forse è perché non ci siamo accontentate che abbiamo potuto conquistare questa stupenda medaglia di bronzo». La squadra è stata protagonista di una splendida gara. Il titolo iridato è stato vinto dalla barca olandese, seguita dagli Stati Uniti.

Nella seconda giornata di finali mondiali di Canottaggio, venerdì, era già arrivato un successo lariano. La vittoria era andata all’equipaggio – tutti Under 23 tranne uno – dell’Otto Pesi Leggeri fuoriscalmo in cui militava il lariano Simone Molteni. Ma non è tutto. Una medaglia di bronzo era andata all’equipaggio del “Quattro di coppia Pesi Leggeri Femminile” con Giulia Pollini, della Canottieri Cernobbio, che ha dichiarato a fine gara: «Volevo questa medaglia e abbiamo lavorato molto per conquistarla. Sono molto contenta di questo risultato anche se mi sarebbe piaciuto vincere l’argento visto che per un po’ siamo state anche davanti. È vero anche che abbiamo tentato, con lucidità, di attaccare per vincere l’argento e forse è perché non ci siamo accontentate che abbiamo potuto conquistare questa stupenda medaglia di bronzo». La squadra è stata protagonista di una splendida gara. Il titolo iridato è stato vinto dalla barca olandese, seguita dagli Stati Uniti.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.