Sanità, arrivano i volontari al Pronto Soccorso
Cronaca, Sanità

Sanità, arrivano i volontari al Pronto Soccorso

Presentati i progetti dell’Associazione A.Ma.Te Onlus di Faloppio e del Cisom di Como alla presenza dei sottosegretari Nicola Molteni (Ministero dell’Interno) e Maurizio Fugatti (Ministero della Salute) oggi in visita ai tre presidi dell’Asst Lariana

Al Sant’Anna e al Sant’Antonio Abate arrivano i volontari per il sostegno dei pazienti in Pronto Soccorso e dei loro familiari. All’ospedale di San Fermo della Battaglia il progetto è stato messo a punto con l’Associazione A.Ma.Te Onlus di Faloppio, mentre nel presidio di Cantù con il Cisom, il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, sezione di Como.

Le iniziative, che hanno carattere sperimentale, sono state presentate stamattina nelle due strutture nell’ambito della visita dei presidi aziendali dell’onorevole Nicola Molteni, sottosegretario al Ministero dell’Interno, e dell’onorevole Maurizio Fugatti, sottosegretario al Ministero della Salute.

Migliorare l’ascolto e la comunicazione a favore delle persone che accedono ai due Pronto Soccorso dell’Asst Lariana, oltre che contribuire a prevenire i conflitti, è il fine del lavoro condiviso tra reparti e volontari, nell’ottica di un’umanizzazione dei percorsi e del rispetto dei professionisti che vi operano e delle regole della privacy.
All’ospedale Sant’Anna, dove il PS conta una media di 180 -200 accessi al giorno, i volontari di A.Ma.Te, come ha spiegato il presidente Alessandro Martinelli, inizieranno la loro operatività al termine della formazione che inizierà giovedi 13 settembre e proseguirà sino a fine novembre. Il percorso prevede sia corsi FAD che lezioni frontali sugli aspetti normativi, sulle attività di Pronto Soccorso, sulla logistica della struttura, sulle competenze comunicative e relazionali, oltre che sulla sicurezza e l’igiene ospedaliera.

I volontari attualmente coinvolti sono 15 e saranno due per ogni turno. La programmazione e pianificazione delle presenze verrà concordata con il primario. I volontari saranno identificabili tramite una pettorina e un tesserino dell’associazione. Chi fosse interessato ad avere informazioni per aderire al progetto può scrivere a info@amate.it o telefonare ai nunmeri: 327.1311958 – 327.8607090.

10 settembre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto