Sant’Abbondio, così la Diocesi si affida al patrono

Como, Basilica Sant'Abbondio

Causa emergenza sanitaria, quest’anno la città e la diocesi di Como vivono la ricorrenza della festività del patrono Sant’Abbondio tornando alle sue radici spirituali e culturali.
Sostanzialmente ridotta anche se non cancellata la fiera “laica” infatti, si torna al cuore della celebrazione liturgica e al suo significato per la storia del territorio. Un momento di riflessione per tutta la comunità, messa a dura prova dalla pandemia, cui contribuirà anche l’emittente Espansione Tv (canale 19 del digitale terrestre) con la trasmissione in diretta, lunedì alle 17 nella festività di Sant’Abbondio, del solenne Pontificale presieduto dal vescovo Oscar Cantoni (che il 1° settembre festeggerà 70 anni) in Cattedrale. Un servizio alla comunità pensato soprattutto in funzione del distanziamento sociale e per venire incontro alle necessità di chi ha difficoltà a uscire di casa. La solennità di Sant’Abbondio quest’anno dà appuntamento alla diocesi e alla città capoluogo domenica 30 agosto quando nella Basilica del Santo Patrono in via Regina alle ore 16.30 sarà celebrata la messa solenne mentre alle ore 20.30 sempre in basilica monsignor Oscar Cantoni presiederà i Primi Vespri nella Solennità di Sant’ Abbondio, con il tradizionale “discorso alla città”.
L’altro appuntamento religioso sarà come detto per lunedì 31 agosto alle 17 in Duomo, con i presbiteri e canonici della Cattedrale e il rettore di Sant’Abbondio don Andrea Messaggi che si recheranno dapprima nella attigua chiesa di San Giacomo, per comporre la processione di ingresso. I commenti liturgici alla diretta della celebrazione su Espansione Tv saranno a cura di Paolo Carboni, responsabile della comunicazione della Basilica Cattedrale di Como.
A conclusione della giornata dedicata al patrono di Como e della diocesi sempre in Sant’Abbondio lunedì alle 21 ci sarà un “Concerto in onore di Sant’Abbondio” che vedrà protagonisti il “Trio Melpomene” con il soprano Hiroko Ito e all’organo il maestro Andrea Schiavio.
Il 31 agosto, festa patronale, sono previsti anche i tradizionali pellegrinaggi delle parrocchie: alle 8 messa per la Comunità “Beato Scalabrini”, alle 9 messa per la Comunità “Santi della Carità”, alle 10.30 messa per la Comunità “Borgo Vico e SS.Annunciata”. Per informazioni, scrivere un messaggio di posta elettronica all’indirizzo email basilica.santabbondio@gmail.com.
le visite guidate
Come detto, viene mantenuta nel rispetto dei limiti imposti dall’emergenza sanitaria la programmazione delle visite guidate in occasione della solennità patronale al Complesso della Basilica di Sant’Abbondio e alla chiesa dei Santi Cosma e Damiano. Domani sabato 29 agosto sono in programma visite in basilica alle 10 e alle 11 a cura dell’Associazione C-Lake (per prenotazioni infopointcomo@comune.como.it) e alle 17 a cura della Basilica (per prenotazioni basilica.santabbondio@gmail.com). Le visite guidate al complesso della basilica si potranno effettuare fino a lunedì 31 agosto, giorno della solennità di Sant’Abbondio. Domenica 30 agosto viste guidate alle ore 10 e 11 e poi nel pomeriggio alle ore 15 e 17.30. Lunedì 31 agosto visite alle 16 e alle 17.30.
Va ricordato che le visite guidate per turisti e cittadini sono tutte gratuite, durano un’ora, per gruppi composti da un massimo di venti persone, con prenotazione obbligatoria e punto d’incontro davanti alla Basilica di Sant’Abbondio.
In programma anche visite guidate alla Chiesa dei Santi Cosma e Damiano accanto alla basilica, e alla mostra celebrativa “147 anni di archeologia a Como” che illustra le ricerche della storica Rivista Archeologica Comense: appuntamento alle 10 a cura dei volontari della stessa Società Archeologica Comense che edita il periodico, per prenotazioni occorre scrivere una mail a info@archeologicacomo.org.
Le visite guidate sono gratuite, saranno ammessi gruppi fino ad un massimo di 10 persone per visita che dovranno indossare la mascherina, tenere il distanziamento ed osservare le altre indicazioni previste dalla normativa sanitaria per l’emergenza coronavirus.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.