Sant’Abbondio, successo per la fiera zootecnica

Un'edizione passata della fiera zootecnica

«È un’iniziativa che si rinnova anno dopo anno solo se la gente, se i comaschi continuano a tenerla viva. È una testimonianza di entusiasmo, fatica e disponibilità: chi la organizza ci mette anima e corpo, e la città di Como è riconoscente». È questo il ringraziamento del sindaco di Como Mario Landriscina agli allestitori della fiera zootecnica sotto le mura storiche, iniziativa tradizionale all’interno delle celebrazioni di Sant’Abbondio, il patrono della città. All’apertura, questa mattina, anche la benedizione di don Andrea Messaggi, parroco di Sant’Abbondio.
Molte le famiglie che fin dall’inaugurazione hanno portato i bambini a vedere da vicino le mucche e gli animali da fattoria: esemplari che, al giorno d’oggi, i più piccoli possono vedere di rado. E sempre questa mattina, durante l’allestimento delle gabbie dove poi poter mettere in mostra gli animali, si sono vissuti alcuni momenti di tensione.
Due vitelli di dimensioni molto grandi infatti hanno infatti cercato di saltare la recinzione e muoversi liberamente nell’area, forse perchè spaventati dalle operazioni di montaggio e dai rumori.Ma gli allevatori presenti sono intervenuti immediatamente per fermare la fuga e ricondurre gli animali nei recinti. Tutto è infatti tornato alla normalità in pochi minuti. E così è stata rispettata senza intoppi la tradizione della mostra che inoltre è capace di offrire anche dei momenti didattici per le famiglie. Oltre alla fiera zootecnica, in viale Cattaneo è possibile infatti visitare anche il mercato di Campagna Amica allestito dalla Coldiretti Como e Lecco, con l’eccellenza della produzione locale a chilometro zero. E le bancarelle hanno avuto subito successo.
La premiazione del concorso zootecnico è in programma questa sera alle 20.30 al complesso di Sant’Abbondio, in via Regina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.