Sant’Anna, chirurgia vascolare senza medici

Ospedale Sant'Anna

«Non ho mai avuto intenzione di lasciare l’Asst Lariana». Il primario di chirurgia dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia Roberto Caronno parla direttamente per annunciare che non lascerà l’azienda comasca, dopo le voci di un possibile addio che si rincorrono da giorni, anche per le difficoltà organizzative del comparto, in particolare per il settore della chirurgia vascolare.
Il dottor Caronno, che al Sant’Anna era arrivato proprio come guida della chirurgia vascolare, dopo il pensionamento di Pier Giuseppe Capretti e l’unificazione delle chirurgie ha assunto l’incarico di primario dell’intera area chirurgica.
Da tempo però, come detto, si rincorrono le voci, mai confermate ufficialmente dall’azienda, di un settore in sofferenza e di una riduzione degli interventi di maggiore complessità.
Problemi organizzativi e difficoltà a garantire le attività, in particolare proprio per la chirurgia vascolare.
Nell’ultimo periodo, uno degli specialisti ha lasciato il Sant’Anna per il Valduce e un altro ha chiesto il trasferimento in un altro reparto. Con Roberto Caronno impegnato nelle vesti di primario quindi, la carenza di personale peserebbe sulle attività.
«Allo stato attuale abbiamo certezze sul fatto che Roberto Caronno rimarrà nell’Asst Lariana – fanno sapere i vertici dell’ospedale Sant’Anna – Per quanto riguarda l’attività della chirurgia vascolare, la dotazione organica sarà consolidata a conclusione del concorso già bandito».
«Confermo – aggiunge poi il primario di chirurgia – che il mio impegno e la mia professionalità sono sempre a disposizione».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.