Cronaca

Santarella dopo l’incendio, il prefetto: “Rendere inaccessibile l’area”

ticosa fumoPassata la paura per l’incendio ora bisogna intervenire per impedire che altre persone entrino in Santarella. A dirlo chiaramente è il prefetto di Como, Bruno Corda, intervenuto oggi sulla questione Ticosa, dopo il rogo scoppiato venerdì mattina all’interno dell’edificio che ospitava la centrale termica dell’ex tintostamperia. “L’obiettivo primario è rimettere in sicurezza nell’area, anche soltanto impedendo l’accesso per non correre rischi – commenta il prefetto – La struttura è pericolosa dopo l’incendio. Fortunatamente nessuno ha subito danni tra i presenti e le forze dell’ordine sono intervenute in tempi rapidissimi. Ora l’area deve essere resa effettivamente inaccessibile”.

Tratto da Espansione TV

3 maggio 2016

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto