Cronaca

Santarella dopo l’incendio, il prefetto: “Rendere inaccessibile l’area”

ticosa fumoPassata la paura per l’incendio ora bisogna intervenire per impedire che altre persone entrino in Santarella. A dirlo chiaramente è il prefetto di Como, Bruno Corda, intervenuto oggi sulla questione Ticosa, dopo il rogo scoppiato venerdì mattina all’interno dell’edificio che ospitava la centrale termica dell’ex tintostamperia. “L’obiettivo primario è rimettere in sicurezza nell’area, anche soltanto impedendo l’accesso per non correre rischi – commenta il prefetto – La struttura è pericolosa dopo l’incendio. Fortunatamente nessuno ha subito danni tra i presenti e le forze dell’ordine sono intervenute in tempi rapidissimi. Ora l’area deve essere resa effettivamente inaccessibile”.

Tratto da Espansione TV

3 Maggio 2016

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto