Sant’Elia a New York, ecco le foto

alt

Futurismo nella “Grande Mela”

Otto disegni dell’architetto lariano Antonio Sant’Elia, in rappresentanza di un corpus venti volte superiore, custodito a Palazzo Volpi di Como, sono protagonisti da venerdì scorso al “Solomon Guggenheim Museum” di New York. Il celebre edificio di Frank Lloyd Wright ospita capolavori del maestro lariano degli anni 1913 e 1914 – nel centenario del suo “Manifesto dell’architettura futurista” – come i disegni

Casa a gradinata con ascensori esterni e galleria interna a profilo parabolico, Edificio industriale con torre angolare, Composizione di volumi sfaldati e Composizione di soluzioni volumetriche. La mostra che ospita Sant’Elia è Italian Futurism che rimarrà aperta fino al 1° settembre. Tra i primi comaschi a visitarla, e a partecipare all’inaugurazione, c’era il gallerista Salvatore Marsiglione, che ha immediatamente pubblicato su Facebook foto della mostra (sopra) e in particolare dei lavori di Sant’Elia (a destra, uno dei disegni della collezione dell’architetto futurista di cui è proprietario il Comune di Como).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.