Sassoli, plenarie Strasburgo? Decisione sofferta, necessaria

Pe operativo durante la pandemia

(ANSA) – BRUXELLES, 11 SET – "Per la prima volta non abbiamo tenuto le sedute plenarie a Strasburgo, è stata una decisione dolorosa, difficile, sofferta, ma necessaria e ringrazio le autorità francesi per la comprensione. Ma è importante per noi ritornare al più presto a Strasburgo e questo sarà nostro dovere farlo". Così il presidente del Parlamento europeo David Sassoli ricordando la decisione di tenere le plenarie a Bruxelles invece che nella città francese a seguito dell’emergenza covid. "Nel bel mezzo della pandemia, il Parlamento europeo ha continuato a lavorare per adottare le misure necessarie per aiutare gli europei: il funzionamento della nostra Camera ha permesso il funzionamento dell’Ue", ha detto. "Non abbiamo sospeso la democrazia", ha aggiunto. "Il Parlamento europeo è stato un esempio per le nostre assemblee nazionali, ma anche per le assemblee nazionali in giro per il mondo" e "tutti ci hanno contattato per capire come facevamo a rimanere aperti", ha precisato Sassoli. "Abbiamo modificato il calendario delle attività parlamentari", ha ricordato, e "ci siamo adattati ad un mondo di riunioni virtuali ed esteso la possibilità di smart working". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.