Savona e Firenze. Partite al cardiopalma per la Como Nuoto

alt

Pallanuoto serie A. Incontri casalinghi

Prima Savona e poi Firenze: due avversarie difficili, due sfide al cardiopalma. Entrambe da disputarsi in casa e utili a chiarire fin dove questa Como Nuoto, attuale quinta della classe, potrà arrivare nel torneo di serie A1 di pallanuoto. Se potrà quindi continuare a sognare un posto nei play off, oppure dovrà “accontentarsi” di una comoda – e ormai alla portata – salvezza. Il match con i liguri, primo dei due test verità, è fissato per questo pomeriggio (ore 15) alla piscina di Muggiò, mentre

Firenze sarà a Como, per il turno infrasettimanale, mercoledì 22 gennaio (ore 19.30).
Tra Como e Savona, due i precedenti in questa stagione: all’andata, in quella che fu la peggior partita disputata dai lariani, i biancorossi si imposero nettamente (16-11), mentre in Coppa Italia furono i biancoazzurri a spuntarla (10-8). «Sarà dura – spiega il difensore lariano, Emilio Pagani – Perché Savona, oltre ad essere sulla carta formazione più forte della nostra, arriva dalla sconfitta in casa contro la Canottieri Napoli di sabato scorso e dunque sarà molto arrabbiata. Noi però vogliamo far bene per dimenticare la prestazione opaca dell’andata e davanti al nostro pubblico vogliamo vincere sempre. Credo comunque che le chances di vittoria siano al 50% per noi come per loro».
Una curiosità: i coach di entrambe le formazioni, Stefano Piccardo (per la Como Nuoto) e Alberto Angelini (Savona), scontano oggi un turno di squalifica. Sulle panchine siederanno, dunque, i rispettivi sostituti. E su quella lariana ci sarà, per la terza volta in questo campionato, Stefano “Tete” Pozzi, attuale allenatore delle ragazze in A2. «Quella di Piccardo non sarà per noi un’assenza vera e propria e non penso potrà pesare più di tanto sul match – continua il roccioso difensore – Perché il nostro coach potrà sia comunicare comodamente con Tete, sia rimproverarci dalla distanza. Forse però – conclude – potrebbe mancarci la sua capacità di dialogare con gli arbitri e di interpretare al meglio le loro decisioni».
In caso di vittoria, la Como Nuoto consoliderebbe il suo attuale e sorprendente quinto posto (condiviso con la Canottieri Napoli).

Paolo Contangelo

Nella foto:
A sinistra, Stefano Piccardo, tecnico di Como, in un timeout. Il coach è squalificato: al suo posto Pozzi (sopra)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.