Scafista arrestato al confine: un tunisino 30enne espulso e rientrato in Italia
Cronaca

Scafista arrestato al confine: un tunisino 30enne espulso e rientrato in Italia

Uno scafista tunisino di trent’anni ha tentato di varcare la frontiera con la Svizzera a bordo di un treno ma alla stazione di Chiasso è stato fermato dalle guardie di confine elvetiche perché privo di documenti e consegnato alla polizia italiana. Ai suoi polsi sono così scattate le manette.
Lunedì scorso il magrebino era salito su un treno Tilo partito da Milano e diretto in Ticino. Alla stazione di Chiasso le guardie di confine svizzere gli hanno però chiesto i documenti. Il 30enne non li aveva e così, in base agli accordi tra l’Italia e la Svizzera, è stato consegnato alla polizia di frontiera di Ponte Chiasso.
Gli agenti italiani lo hanno identificato, scoprendo che era stato arrestato il 24 novembre scorso a Siracusa per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed era stato poi espulso, il 15 dicembre, e rimpatriato in Tunisia. Per lui era scattato il divieto di tornare in Italia per 5 anni. Divieto che il giovane scafista non ha rispettato: lunedì infatti è stato arrestato per violazione del divieto di reingresso.

27 aprile 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto