Scatta il piano dei risparmi. Meno noleggi auto e francobolli

altPalazzo Cernezzi
Lacrimucce e qualche goccia di sangue, per non voler esagerare, per i bilanci di alcuni settori del Comune di Como, chiamati a una decisa razionalizzazione delle spese per il triennio 2014-2016.
La serie di azioni per raggiungere l’obiettivo – come, peraltro, espressamente richiesto dalle leggi nazionali – è stata appena approvata e non manca qualche curiosità (oltre a qualche notevole sforbiciata).
Una delle voci più importanti riguarda, per esempio, il capitolo del personale dove

– tagliando sulle assunzioni di personale a tempo indeterminato – nel 2014 il Comune punta a risparmiare oltre 36mila euro.
Attraverso una riduzione della base imponibile, inoltre, l’amministrazione conta di contenere le uscite per il pagamento dell’Irap con una riduzione dell’esborso pari a circa 22mila euro. Taglio deciso – ma, in questo caso, grazie alla contrazione dei prezzi di mercato – anche alla voce “Sviluppo interno software”. Al riguardo, per il 2014 l’obiettivo è mantenere in cassa 34mila euro in più rispetto al recente passato.
Taglio drastico, rispetto a uscite medie di oltre 130mila euro all’anno, per francobolli e simili: 7mila euro all’anno per 3 anni. Caleranno, almeno secondo le previsioni, le spese per noleggi e manutenzioni di vetture a servizio del Comune: poco meno di 15mila euro sul triennio.

E.C.

Nella foto:
Anche il Comune di Como è chiamato a un’economia di scala dallo Stato centrale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.