Scatta la Tirreno-Adriatico delle grandi firme. Davide Ballerini pronto per nuovi exploit

Davide Ballerini © LaPress/Rcs

Una gara di altissimo livello, con al via i più importanti personaggi del momento del ciclismo mondiale. Una élite di cui fa parte anche il comasco Davide Ballerini.
Scatta oggi in Toscana la “corsa dei due mari”, la Tirreno-Adriatico, con una frazione di 156 chilometri con partenza e arrivo dal Lido di Camaiore. Al via, come detto, il corridore canturino protagonista di una grande inizio di stagione; per lui già tre vittorie, le prime due tappe del Tour de la Provence in Francia (dove ha conquistato anche la maglia a punti finale) e la “classica” belga Omloop Het Nieuwsblad.
Il portacolori del team Deceuninck-Quick-Step ha mostrato di avere un ottimo spunto velocistico, ma in passato alla Tirreno-Adriatico, nel 2017, al suo primo anno da “Pro”, Ballerini si è imposto nella classifica degli scalatori (nella foto).
La corsa – alla sua edizione numero 56 – inizia oggi e terminerà il 16 marzo toccando cinque regioni dell’Italia centrale tra cui la Toscana, l’Umbria, il Lazio, l’Abruzzo e le Marche.
Al via ci saranno, come detto grandi nomi, tra cui una serie di vincitori, in anni recenti, del Giro di Lombardia sul traguardo di Como, il danese Jacob Fuglsang, il francese Thibaut Pinot e Vincenzo Nibali. Manca solo l’olandese Bauke Mollema, primo sul Lario nel 2019.
Ballerini, per i risultati ottenuti recentemente, è indubbiamente molto atteso, al pari dei compagni di squadra Julian Alaphilippe, campione del mondo in carica, e il portoghese Joao Almeida, a lungo Maglia rosa al Giro d’Italia del 2020.
Oltre ai nomi già citati, il panorama dei partenti comprende gli italiani Giulio Ciccone, Filippo Ganna, Elia Viviani, Davide Formolo, Alberto Bettiol e Dario Cataldo, vincitore nel 2019 dopo una lunga fuga della tappa del Giro d’Italia scattata da Ivrea e terminata a Como.
Tra i corridori stranieri spiccano Mikel Landa, i vincitori del Tour Egan Bernal e Tadej Pogacar, l’iridato 2015 Michal Kwiatkowski, Nairo Quintana, Romain Bardet, Simon Yates, Wout Van Aert, Peter Sagan e l’olandese Mathieu van der Poel, vincitore sabato scorso delle “Strade Bianche”, nel Senese.
Una Tirreno-Adriatico che si annuncia come spettacolare e che a sua volta farà da apripista a un altro attesissimo evento ciclistico di questo inizio 2021, la Milano-Sanremo, che sarà disputata sabato 20 marzo e che avrà tra protagonisti, anche in questo caso, Davide Ballerini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.