Scatti razionalisti a Villa Olmo

alt

Esposizioni – Da una caccia al tesoro fotografica sta per nascere un’esposizione che andrà in scena a fine agosto nella storica dimora a lago

La città del Razionalismo architettonico ha chiamato all’appello gli appassionati di fotografia, sia in bianco e nero sia a colori. E gli appassionati hanno risposto. Stiamo parlando dell’iniziativa dell’associazione “Fotoamatori del Lario”, il terzo concorso fotografico sul tema “Il Razionalismo, dai sogni dell’uomo all’architettura”, che in partnership con Eliolux ha inteso promuovere quel grande “museo all’aperto” dell’architettura del Novecento che è di fatto Como. Al primo classificato

andrà una stampante Epson Stylus Pro 3880, al secondo un corso individuale sulla gestione del colore e della stampa professionale tenuto dagli esperti di Epson Italia a Cinisello Balsamo, dove sarà possibile utilizzare la gamma di stampanti professionali Epson. Al terzo classificato andrà un set di prodotti tecnici per la stampa. Oltre alle tre opere premiate, saranno selezionati altri scatti che verranno esposti durante una mostra a Villa Olmo, in ideale continuità con l’evento espositivo che è rimasto aperto fino allo scorso 14 luglio “La città nuova. Oltre Sant’Elia” dedicato alle utopie urbane del Novecento e che ora prosegue a Palazzo Volpi con un omaggio al maestro dell’architettura futurista Antonio Sant’Elia.
La mostra legata al concorso sarà a ingresso libero e si terrà come detto a Villa Olmo in via Cantoni e avrà lo stesso titolo del concorso, “Il Razionalismo, dai sogni dell’uomo all’architettura”.
L’inaugurazione ufficiale è per il 31 agosto alle ore 17. In scena ci saranno 30 immagini in bianco e nero e a colori di vari autori provenienti da tutta Italia esposte nella suggestiva cornice delle sale di Villa Olmo già dal 29 agosto e si potranno ammirare fino al successivo 8 settembre in concomitanza con la kermesse culturale “Parolario”.
Inoltre domenica 1° settembre alle ore 11, sempre a Villa Olmo, è prevista una proiezione seguita da dibattito con esperti del settore sul filmato dell’abbattimento della Cortesella (vecchio rione della città murata) realizzato nel 1938 dall’architetto comasco Ico Parisi. Un prezioso documento storico che testimonia come la città di Como seppe mutare profondamente la propria fisionomia, anche con grandi sacrifici. Inoltre è da ricordare che Eliolux nei giorni 11 e 12 settembre organizzerà corsi offerti da Epson riguardanti stampa, profili, bianco e nero e altri temi cari ai fotoamatori. Per info o iscrizioni, visitare il sito www.fotoamatoridellario.it.

Nella foto:
Particolare del Novocomum, il primo edificio realizzato dall’architetto razionalista Giuseppe Terragni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.