Cronaca

Scelta annunciata. I Dem gongolano

Il commento
Le dimissioni di Gisella Introzzi erano largamente annunciate e prevedibili. Tutti sapevano che l’assessore non sarebbe rimasta un minuto di più al suo posto se avesse perso anche soltanto una delega. Lo aveva detto la stessa Introzzi al sindaco e a molti altri. E bisogna riconoscere la coerenza del gesto. Resta da capire soltanto una cosa: se cioè Lucini abbia deciso di sfilare il Personale al suo assessore per costringerla alle dimissioni. Questa è la lettura dominante nei corridoi del Palazzo

. Gisella Introzzi è stata infatti, sin dal primo momento, una spina nel fianco della giunta di centrosinistra. Ha spesso proposto tesi alternative a quelle maggioritarie e ribadito con puntiglio le proprie posizioni. Finendo talvolta per commettere errori che, con un minimo di elasticità, si sarebbero potuti evitare. Anche per questo motivo, Introzzi non è mai stata troppo amata, soprattutto dal gruppo consiliare del Pd, che ne aveva chiesto l’allontanamento dalla giunta. Alla fine, così è stato. Con buona pace della “società civile”.

11 Ott 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto