Cronaca

Scende dall’auto e spara. Ma è la casa sbagliata

Indagini sull’episodio di Cadorago. Secondo gli inquirenti è collegato al delitto di Guanzate
L’obiettivo era Albanese, che abitava però poco distante
(m.pv.) Ha i contorni dell’incredibile la ricostruzione che sarebbe stata fatta dalla squadra Mobile di Como sulla vicenda di Cadorago, emersa nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Ernesto Albanese, l’uomo di 33 anni di Fino Mornasco scomparso dallo scorso mese di giugno e poi ritrovato in una fossa scavata in un giardino di Guanzate. Solo pochi giorni prima della sua scomparsa, a Cadorago avvenne un episodio che per gli inquirenti è comunque collegato.
Di sera, infatti, un uomo forzò una finestra e sparò più colpi di pistola all’interno di una casa. Non dunque esplodendo colpi da un’automobile in corsa, come era sembrato in un primo momento, ma scendendo dalla vettura e avvicinandosi alla finestra, mirando e sparando.
Solo per miracolo non ci furono vittime. I proiettili si conficcarono nel frigorifero, in una poltrona e nello stipite. Si trattò – secondo quanto ritenuto dall’accusa – di un clamoroso errore in quanto il presunto responsabile sbagliò completamente indirizzo.
L’obiettivo di quel raid, infatti, avrebbe dovuto essere Ernesto Albanese, che invece abitava poco più avanti e non in quell’appartamento. Lo stesso Albanese, tuttavia, quattro giorni dopo scomparve. Ecco perché la Procura di Como – pm Massimo Astori – e la Mobile danno tanta importanza a quell’episodio di Cadorago anche per le indagini sull’omicidio. Il comprensibile sospetto è che l’autore di quegli spari possa sapere anche qualcosa sul delitto e soprattutto sul perché qualcuno volesse morto Albanese. Per il tentato omicidio di Cadorago è stato arrestato Francesco Virgato.
Quest’ultimo ha però negato ogni addebito di fronte al giudice, dicendo di essere stato sì nelle vicinanze della casa (la sua Smart sarebbe stata ripresa dalle telecamere) ma solo perché assiduo frequentatore di un pub poco distante.

Nella foto:
La casa di Guanzate dove è stato ritrovato, sotto due metri di terra, il corpo senza vita di Ernesto Albanese, 33 anni di Fino Mornasco
12 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto