Scheletro ritrovato nell’Oasi del Bassone: il decesso risalirebbe a più di un anno fa

Questura di Como, Polizia di Stato

La procura di Como conferirà giovedì l’incarico all’anatomopatologo del Sant’Anna, Giovanni Scola, per cercare di attribuire una datazione al decesso dell’uomo il cui scheletro è stato trovato nel bosco dell’Oasi del Bassone lo scorso sabato. Un passaggio fondamentale per poter prima circoscrivere il lasso temporale interessato, e successivamente per attribuire un nome e un cognome ai resti.

Le bocche – in seno alla squadra Mobile di Como – rimangono cucite, anche per non creare false aspettative nelle famiglie che hanno denunciato nei mesi la scomparsa di propri cari. Verrà anche estratto il Dna dai poveri resti, per poterli poi confrontare con eventuali parenti. La scomparsa e il decesso potrebbero risalire a più di un anno fa. Forse anche di più.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.