Schiacciato dal trattore a Zelbio: muore dopo una settimana di agonia
Cronaca

Schiacciato dal trattore a Zelbio: muore dopo una settimana di agonia

L'ospedale Sant'Anna di San Fermo L’ospedale Sant’Anna di San Fermo

Ha lottato per una settimana in un letto del reparto di Rianimazione dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. Vi era giunto la sera del 25 aprile, trasportato dall’elicottero del 118, dopo essere stato soccorso sui monti del Triangolo Lariano.
Era stato schiacciato dal trattatore che stava guidando e che si era ribaltato.

Alla fine però si è arreso. Il 26enne di origini albanesi e residente a Nesso coinvolto nell’incidente è morto nelle scorse ore senza più riprendersi da quel terribile infortunio. Il ragazzo era salito a Zelbio per fare della legna. Era al volante di un trattore che stava percorrendo via Stoppani. Qui, probabilmente per una errata manovra (in un primo momento si era pensato anche ad un malore) aveva perso il controllo del mezzo che si era ribaltato.

Il giovane era stato sbalzato dal trattore, picchiando il capo a terra e venendo anche in parte schiacciato. La segnalazione d’allarme ai vigili del fuoco, al 118 e ai carabinieri della compagnia di Como era giunta in codice rosso, quello di massima gravità. In volo si era alzato l’elicottero che l’aveva poi trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna.

4 maggio 2018

Info Autore

Mauro

Mauro Peverelli mpeverelli@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto