Schianto mortale, sequestrata una staccionata

Provvedimento notificato alla Provincia
La Procura indaga sull’incidente del 19 novembre in cui morì un 23enne varesino
(m.rom.) Ufficiali giudiziari a Villa Saporiti per notificare il sequestro di una staccionata. Si tratta dello steccato di legno contro cui, lo scorso mese di novembre e in piena notte, finì tragicamente a Olgiate Comasco la vita di Mathias Nalesso, 23enne di Gornate Olona (Varese). Il ragazzo si schiantò contro la palizzata dopo una sbandata. Un pezzo della staccionata, staccato dopo l’impatto con la vettura, si conficcò nel parabrezza dell’auto colpendo in pieno volto il ragazzo.
Per

il giovane Mathias non ci fu nulla da fare.
La Procura di Como, che indaga sulle cause dell’incidente, ha notificato l’ordinanza di sequestro alla Provincia, proprietaria della strada su cui è avvenuto l’incidente. Il sequestro è necessario per permettere ai tecnici incaricati di eseguire una perizia (alla quale, ovviamente, potranno prendere parte tutte le parti interessate). Il consulente della Procura avrebbe ravvisato, nei suoi primi accertamenti, una struttura considerata non a norma.
Ma ulteriori verifiche devono essere fatte nelle prossime settimane per capire se l’impatto della vettura del giovane poteva non essere così devastante come invece è purtroppo accaduto.
Il tragico incidente stradale avvenne nella notte tra venerdì 18 e sabato 19 novembre, lungo la Lomazzo-Bizzarone.
Mathias Nalesso, 23 anni, morì praticamente sul colpo dopo essere uscito di strada. Lo schianto avvenne poco dopo le 4 e mezzo del mattino, nel territorio del comune di Olgiate Comasco, all’altezza della rotatoria del centro commerciale Bennet.
Molto incerta la dinamica, ricostruita in assenza di testimoni oculari dalle forze dell’ordine.
«Forse uno sbandamento, forse un colpo di sonno o forse, ancora, un malore», aveva detto in quei giorni Giampiero Pisani, ispettore della polizia stradale di Como. Lo stesso funzionario di polizia aveva anche ribadito che qualche certezza in più sarebbe giunta grazie alle analisi scientifiche.
Un’unica cosa, subito dopo l’incidente, era apparsa chiara e certa.
Lo sfortunato 23enne di Gornate Olona, come detto, era praticamente morto sul colpo. I soccorritori lo avevano infatti trovato privo di vita nell’abitacolo della sua Punto.
Mathias Nalesso era residente in via Cascina Ceriano a Gornate Olona, paese della provincia di Varese. Quel sabato mattina stava viaggiando lungo la Lomazzo-Bizzarone in direzione Appiano.

Nella foto:
La rotatoria all’altezza della quale il 19 novembre scorso un giovane varesino uscì di strada morendo purtroppo sul colpo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.