Schignano all’asciutto. L’acquedotto si svuota. Intervengono i pompieri

alt Lo stesso problema a Pianello
Le vasche dell’acquedotto di Schignano, in questi ultimi giorni, si stanno rapidamente svuotando. E il paese, a partire dalle frazioni collocate più in alto, rischia di rimanere a secco. Stesso problema si sta vivendo anche a Pianello del Lario dove le risorse idriche si stanno prosciugando. In quest’ultimo caso però all’origine dell’emergenza ci sarebbe un guasto a una tubatura. E così, se nel paese famoso per il suo carnevale la scarsità di acqua, in questo periodo dell’anno, è una costante

, nel comune di Pianello del Lario rappresenta invece una sgradita novità. Per far fronte a tale emergenza, da ieri mattina sono all’opera i vigili del fuoco che provvedono al necessario approvvigionamento idrico dei due paesi.
I pompieri sono al lavoro da ieri mattina e proseguiranno con l’intervento anche per l’intera giornata odierna. Compito principale è intervenire rapidamente per riempire le vasche di raccolta, praticamente vuote, presenti sul territorio comunale di Schignano. In questo caso le operazioni sono cominciate da quelle poste più in alto, nelle frazioni montane. Ai vigili del fuoco l’incarico di portare l’acqua che verrà poi gestita e distribuita dai rispettivi comuni in base alle esigenze. L’intervento immediato dei pompieri segue un ordine del prefetto, subito reso operativo dopo la verifica della scarsità di risorse idriche. La situazione è diventata preoccupante anche a causa del gran caldo. E le prime precipitazioni sono annunciate solo per domani.

F. Bar.

Nella foto:
Vigili del fuoco in azione con un’autopompa per provvedere al necessario approvvigionamento idrico dei due paesi lariani

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.