Schignano e gli Argonauti

altEtnografia – Nel viaggio di quattro scrittori lungo l’arco alpino anche un omaggio alla località lariana e al suo storico Carnevale
Il mito antico degli Argonauti torna attuale, su Internet grazie all’aiuto di quattro scrittori in tour lungo l’arco alpino, per il progetto “Argonauti nelle Alpi – Narratori in viaggio”. In palio stavolta non c’è il Vello d’Oro che Giasone e i suoi 50 eroi vollero riconquistare nelle ostili terre della Colchide a bordo della nave Argo, ma un patrimonio di conoscenza parimenti prezioso che nell’era della globalizzazione rischia la dissoluzione: l’identità. Tra i luoghi visitati per raccontarne

in forma inedita saperi, mestieri e tradizioni, c’è anche la località lariana di Schignano, celebre per il suo Carnevale studiato da tempo dall’etnografia.
Ora la ricerca è scaricabile gratis dalla rete in un libro, ma per scriverlo ci hanno messo un anno con i loro reportage sul campo Michela Murgia (acclamata penna sarda, vincitrice del Campiello e da domenica ufficialmente candidata al ruolo di governatore della sua Isola nelle regionali 2014), Enrico Camanni (storico dell’alpinismo, giornalista e scrittore di montagna, suo l’intervento su Schignano), Marco Albino Ferrari (fondatore e direttore di “Meridiani Montagne”, giornalista e scrittore) ed Elena Stancanelli, scrittrice e giornalista.
Su Internet ci sono anche le foto del reportage di Camanni alla scoperta dei mascherai e dell’epica carnevalesca di Schignano (http://www.flickr.com/photos/argonautinellealpi/7001753372/), ed è da ricordare che pure Mattia Vacca, fotografo del “Corriere di Como” e del “Corriere della Sera”, pluripremiato in vari concorsi internazionali, ha realizzato un reportage in merito. Uno scatto, in anteprima assoluta, fa parte della nostra galleria di opere dedicate al territorio “Lario ad Arte”, sul sito Internet www.corrieredicomo.it.
Il libro dei moderni Argonauti, edito da Squilibri e a cura di Riccardo Piaggio, che raccoglie i reportage dei quattro scrittori, si può scaricare gratis in formato Pdf dal sito Internet http://argonautinellealpi.org/.
Si tratta del tassello di un mosaico più ampio, una mappatura del “patrimonio immateriale” dell’area transfrontaliera. È il progetto “E.CH.I. – Etnografie italo-svizzere per la valorizzazione del patrimonio immateriale dell’area transfrontaliera” legato ai territori delle Alpi centrali, tra Aosta e Bolzano.

Nella foto:
Lo scatto del reportage di Mattia Vacca pubblicato nella sezione “Lario ad Arte” del nostro sito Internet

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.