Sci: Comuni Via Lattea, consentire spostamenti tra regioni

Beria e Merlo

(ANSA) – TORINO, 05 FEB – "Con la riapertura – tanto attesa – degli impianti, anche se la stagione invernale è ormai largamente compromessa, non possiamo permetterci il lusso di porre ulteriori difficoltà per tutti coloro che arriveranno nei nostri comuni". Così, in una nota, Maurizio Beria e Giorgio Merlo, presidente e assessore comunicazione Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, auspicano "che vengano liberalizzati tutti gli spostamenti, almeno quelli tra le regioni confinanti, per consentire ai numerosi affezionati degli sport invernali di poter raggiungere le nostre località". "La riapertura degli impianti di risalita coincide con un potenziale ritorno alla normalità per i territori, come il comparto della Via Lattea, che hanno duramente patito la crisi causata da una durissima emergenza sanitaria. Certo, le norme previste e licenziate dal CTS sono, giustamente e comprensibilmente, rigorose e doverose – aggiungono -. Ma la ripartenza è, comunque sia, positiva e incoraggiante. Al riguardo, tutte le Amministrazioni dei Comuni del comparto della Via Lattea sono attrezzate per questo delicato e decisivo appuntamento. Sono in corso, infatti, tutte le operazioni di produzione della neve programmata nelle stazioni del comprensorio sciistico al fine di poter mettere a disposizione degli sciatori un numero di impianti, piste e punti di ristoro sufficienti a garantire il distanziamento previsto dalle procedure concordate per evitare ogni sorta di assembramento". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.