Sciopero generale, si comincia stasera alle 21 con il trasporto ferroviario

Stazione di Como San Giovanni

Inizia stasera alle 21, sui binari di Trenord, lo sciopero generale proclamato in tutta Italia dai sindacati autonomi per protestare contro le condizioni di lavoro nel settore pubblico. Nelle intenzioni di chi lo ha organizzato, lo sciopero dovrebbe bloccare il Paese nella giornata di domani. Ma i dipendenti del trasporto ferroviario hanno anticipato di qualche ora l’astensione dal lavoro che inizierà appunto stasera alle 21 per concludersi domani alla stessa ora. La mobilitazione delle sigle sindacali Usi, Cub, Sgb e Sial Cobas durerà come detto 24 ore, l’intera giornata di venerdì. Sul Lario, così come nel resto del Paese, potranno verificarsi disagi soprattutto per gli utenti della sanità. L’ufficio stampa del Sant’Anna ha fatto sapere già due giorni fa che in ogni caso saranno «garantite le prestazioni nell’ambito dell’emergenza-urgenza» ma che non sono da escludere problemi «nell’erogazione dei servizi dell’Asst Lariana». Per quello che riguarda i treni, in una nota Trenord ha precisato che giovedì viaggeranno regolarmente i convogli già in corsa o che arrivano a destinazione entro le 22. Le sigle sindacali autonome hanno indetto lo sciopero per vari motivi: per protestare «contro una manovra né popolare né espansiva»; per avere «migliori condizioni di lavoro e più occupazione e per nuovi investimenti; per l’abolizione dell’alternanza scuola-lavoro e della legge Fornero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.