Sciopero, oggi giornata nera per i trasporti

A rischio chiusura anche numerose scuole e uffici pubblici
Scuole e trasporto pubblico saranno tra i settori maggiormente colpiti oggi dallo sciopero generale di otto ore proclamato da Cgil e Uil per protestare contro le scelte del governo in materia di lavoro e di occupazione. All’agitazione nazionale non ha aderito la Cisl.
Per quanto riguarda la provincia di Como, sul fronte dei trasporti la protesta è articolata secondo orari e modalità differenti. Gli autisti dei bus di Asf incrociano le braccia dalle 8.30 alle 16.30, mentre impiegati e addetti alle officine si fermano per tutto il giorno. I battelli della Navigazione sono a rischio dalle 9 alle 16.55, con possibili ritardi per le corse successive. Per la funicolare tra Como e Brunate, l’agitazione è prevista dalle 8.30 alle 16.30.

Ieri sera il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha revocato l’ordinanza di precettazione dei ferrovieri che aveva emesso mercoledì sera. Oggi pertanto l’agitazione coinvolgerà anche tutti i treni, sia quelli di lunga percorrenza delle Ferrovie dello Stato sia i convogli regionali di Trenord. I sindacati, d’intesa con il ministro, hanno però ridotto di un’ora lo sciopero del personale ferroviario, che si svolgerà dalle 9 alle 16 e non più fino alle 17 come inizialmente previsto.
È stata modificato anche l’orario del successivo sciopero che coinvolgerà, domenica, i soli dipendenti del trasporto ferroviario: al posto di iniziare domani alle 21, infatti, questa nuova agitazione partirà alla mezzanotte di sabato e si concluderà, come previsto, alle 21 di domenica. Poiché quest’ultima agitazione è stata indetta in una giornata festiva, non sono previste fasce di garanzia.
Sul fronte della scuola, infine, molti plessi oggi resteranno chiusi. Per informazioni relative al capoluogo, consultare il sito www.comune.como.it. Apertura a rischio anche per molti uffici pubblici.

Nella foto:
Lupi revoca la precettazione
Ieri sera il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha revocato l’ordinanza di precettazione dei ferrovieri che aveva emesso mercoledì. L’agitazione odierna coinvolgerà pertanto anche tutti i treni, ma durerà un’ora in meno perché si concluderà alle 16

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.