Sciopero: problemi per treni e scuole. Astensione dal lavoro anche a Campione

Stazione di Como San Giovanni

L’autunno caldo degli scioperi entrerà nel vivo nei prossimi giorni anche a livello locale. La prima astensione dal lavoro, per 48 ore, riguarda i dipendenti del Comune di Campione. Le segreterie delle funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil e le Rsu hanno confermato lo sciopero di domani e venerdì. Sabato infatti scatterà la procedura di mobilità per 86 dei 102 dipendenti.
Tutti i lavoratori hanno ricevuto l’ultimo stipendio in marzo e non è stata versata neppure la tredicesima 2017.
Una situazione drammatica insomma, con un’intero paese allo stremo dopo la chiusura del Casinò per il fallimento decretato dal Tribunale lo scorso luglio.
Problemi certo meno gravi, per altre categorie interessate dai prossimi scioperi. Domenica prossima, 11 novembre, attenzione a chi ha previsto di muoversi in treno.
L’organizzazione sindacale Cub Trasporti ha proclamato una protesta sui convogli regionali della Lombardia.
«Trattandosi di un giorno festivo – precisano da Trenord – non sono previste fasce orarie di garanzia». Le corse potrebbero dunque essere cancellate per l’intera durata dell’agitazione, ovvero dalle 3 della notte tra sabato e domenica fino alle 2 della notte successiva. Lunedì mattina il servizio dovrebbe essere regolare anche se non sono escluse «eventuali ripercussioni sulla circolazione anche dopo la conclusione dello sciopero», come precisa ancora Trenord in una nota. L’agitazione potrebbe interessare il servizio regionale, suburbano e aeroportuale e le lunghe percorrenze di Trenord.
I collegamenti con l’aeroporto di Malpensa, in caso di cancellazione, potrebbero essere sostituiti da autobus ad hoc. Per le informazioni sulla circolazione in tempo reale è possibile consultare il portale di Trenord, che ha anche una sezione dedicata ai treni garantiti sul fronte delle corse a lunga percorrenza.
Lunedì 12 novembre toccherà invece alla scuola. L’organizzazione sindacale Ulm Scuola ha proclamato uno sciopero nazionale per il personale docente, di ogni ordine e grado, per l’intera giornata.
Gli studenti sono tenuti a presentarsi regolarmente a scuola, ma le lezioni potrebbero subire variazioni o essere annullate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.