Scippo in pieno centro: la vittima è un clochard

SanFrancesco

Il responsabile individuato a Camerlata ieri mattina. Il fatto all’esterno della ex chiesa di San Francesco accanto al tribunale
Un giovane porta via la borsa a un 67enne senza tetto: dentro 3.000 franchi svizzeri
Uno scippo in piena regola, andato in scena all’esterno dell’ex chiesa di San Francesco accanto al Tribunale di Como. 
La vittima è un clochard di 67 anni, cui è stata sottratta la borsa che teneva sempre con sé e contenente tutti i suoi averi. All’interno, tra l’altro, pare ci fosse una cifra di non poco conto, quasi tremila franchi svizzeri, ovvero tutta la disponibilità economica dell’uomo.

Non è raro scrivere o ricevere notizia di scippi e furti con strappo avvenuti un po’ ovunque nella provincia, ma in questo caso la particolarità è data dalla vittima, ovvero un senza fissa dimora che staziona spesso alla sera in quell’area della città posta in largo Spallino, a pochi passi dalla porta di ingresso del Palazzo di Giustizia di Como. 

Tutto è avvenuto intorno alle 19.30 di domenica sera. Il 67enne senza tetto, da quanto è stato possibile ricostruire, si trovava in compagnia di altre persone proprio nello spiazzo dell’ex chiesa di San Francesco, quando al gruppo si è avvicinato un ragazzo che probabilmente conoscevano. Il giovane, 28 anni, si sarebbe anche aggiunto ai presenti. 
All’improvviso lo stesso si sarebbe alzato e avrebbe strappato con forza la borsa che il clochard teneva con sé. 
La segnalazione è stata immediatamente girata alle forze dell’ordine che sono giunte sul posto per raccogliere le testimonianze dei presenti. 
Nella borsa, come detto, diverse migliaia di franchi, all’incirca tremila.
In pratica, tutti i suoi averi. Sentita la descrizione del ragazzo autore dello scippo, gli uomini dei carabinieri e delle volanti hanno intuito di chi si potesse trattare, in quanto personaggio già ben noto alle forze dell’ordine. 
I militari e gli agenti di polizia hanno quindi iniziato la caccia all’uomo che si è conclusa positivamente ieri mattina. 
Il giovane è stato infatti individuato dalle volanti e pare che addosso (anche se non ci sono ancora conferme al riguardo) avesse ancora i franchi scippati al clochard la sera prima, non più invece la borsa di cui si era liberato in precedenza. 
Gli uomini delle volanti l’hanno poi condotto negli uffici della Questura per interrogarlo, per comunicare infine l’accaduto alla Procura di Como. 
Il pubblico ministero di turno, Mariano Fadda, ha così aperto un fascicolo di indagine con l’ipotesi di reato di furto con strappo. Mancando la flagranza del reato, il giovane 28enne è stato denunciato a piede libero.

M.Pv.

Nella foto:
L’area in cui domenica sera alle 19.30 è andato in scena lo scippo ai danni di un clochard: il bottino sarebbe stato recuperato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.