Scomparsa a Crema: incarico a consulenti, in campo Garofano

Famiglia Sabrina nomina ex comandante Ris

(ANSA) – CREMONA, 02 SET – La Procura di Cremona oggi ha conferito l’incarico all’anatomopatologa Cristina Cattaneo e ai suoi colleghi Debora Mazzarelli e Domenico Di Candia che dovranno accertare se le ossa trovate nella Fiat Panda carbonizzata di Sabrina Beccalli siano umane, e quindi resti della stessa Sabrina, o di un cane come era stato stabilito inizialmente da un medico veterinario dell’Ats. I tre consulenti, che hanno preso 60 giorni di tempo, con le loro analisi potrebbero sciogliere il mistero che dura dallo scorso Ferragosto: per i carabinieri la 39enne è stata uccisa dal 45enne Alessandro Pasini, in carcere a Monza accusato di omicidio e soppressione di cadavere. L’uomo invece, si è sempre difeso, sostenendo che Sabrina è morta per overdose. Intanto, il legale della famiglia di Sabrina, l’avvocato Antonino Andronico, ha nominato come consulente l’ex comandante dei Ris, il generale Luciano Garofano e Edi Sanson, carabiniere in congedo che ha lavorato per lo stesso reparto. Il difensore di Pasini, Paolo Sperolini, ha invece nominato il medico legale di Codogno Angelo Grecchi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.