Sconto gasolio, procedura al via: dal 1° febbraio il ribasso di 8 cent

© | . .

Scatta la corsa per lo sconto sull’acquisto del gasolio ai distributori di confine. Da domani, infatti, i cittadini interessati dovranno rivolgersi al proprio Comune di residenza per chiedere l’abilitazione della propria Carta Regionale dei Servizi (Crs) e della Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi (Ts-Cns), già in possesso per accedere ai servizi sanitari e della pubblica amministrazione.
La riduzione del prezzo alla pompa, va ricordato, sarà effettivo dal 1° febbraio per i cittadini residenti nei Comuni di fascia A (entro 10 km dal confine con la Svizzera). Si tratterà di uno sconto di 8 cent al litro. Il Comune verificherà in tempo reale i dati del richiedente e quelli del veicolo associato e il sistema permetterà di estendere lo sconto anche ai componenti del nucleo familiare del proprietario del veicolo. Per l’utilizzo della carta sconto gasolio occorre disporre del pin della Crs/Ts-Cns, chi dovesse esserne sprovvisto può richiederlo presentando la propria carta e un documento di identità all’Asl o ai Comuni abilitati al rilascio o nelle sedi di Spazio Regione.
L’utilizzo della carta sconto gasolio prevede l’applicazione di un canone annuale di 1,50 euro che verrà scalato in automatico sul primo rifornimento a prezzo scontato all’inizio di ogni anno solare.
Per lo stesso veicolo, il successivo rifornimento a prezzo scontato è ammesso a condizione che siano trascorse almeno 12 ore dal precedente.
F. Bar.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.