Scontro tra due gruppi di persone: spuntano i coltelli, sei i contusi

Carabinieri davanti alla stazione di Como Lago

Sono sette gli identificati dai carabinieri del Radiomobile per la rissa scoppiata nella serata di lunedì in Largo Leopardi a Como. Due gruppi di persone si sono scontrate per motivi che non sono ancora chiari. Nel mucchio sarebbero spuntati anche dei coltelli e uno dei contendenti sarebbe stato colpito con un fendente a una spalla (in modo non grave).

L’intera scena è stata ripresa dalle telecamere posizionate in zona che sono state acquisite dai militari dell’Arma. I frame sono al vaglio e l’accaduto è stato segnalato al pm di turno presso la Procura della Repubblica di Como.
Dei sette contendenti identificati – ma i protagonisti potrebbero essere molti di più – cinque sono stati soccorsi in quanto feriti, tre trasportati in codice verde al pronto soccorso del Sant’Anna di San Fermo della Battaglia e due a quello di Cantù in codice giallo, per contusioni e ferite alla testa.
Di fronte – quando erano le 20 della sera – si sono schierati due italiani di origine libanese e un gruppo misto composto da italiani, turchi e anche da un cittadino svizzero.

Pare che una parte avesse minacciato in precedenza l’altra. Di certo, tra i ragazzi – tutti poco più che ventenni – c’erano dei dissapori pregressi.
Quando una parte è andata a cercare l’altra, è scoppiata la rissa che ha richiesto l’invio sul posto di più ambulanze del 118.
In Largo Leopardi sono arrivati anche i carabinieri che, come detto, hanno raccolto le informazioni cercando di ricostruire i motivi del gesto e il numero dei partecipanti allo scontro. Al vaglio c’è per tutti una denuncia che verrà valutata in queste ore, quando saranno noti anche i referti del pronto soccorso. Importante poi, come detto, pure l’esito delle immagini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.