Scontro tra ultras e polizia locale. Al vaglio la posizione di 7 tifosi

Rissa prima di Como-AlbinoLeffe
(m.pv.) Sono al vaglio della Digos e della polizia locale di Como le posizioni di almeno sette ultras lariani protagonisti di un violento scontro con i vigili nei minuti che, domenica, hanno preceduto la partita di campionato di Lega Pro contro l’AlbinoLeffe.
Tutto sarebbe nato dall’intervento degli agenti della polizia locale per far spostare delle moto parcheggiate nei pressi dell’hangar. L’operazione sarebbe stata il pretesto prima per un diverbio, poi per l’aggressione da parte di

una trentina di ultras locali ai danni degli agenti in servizio.
I vigili, almeno tre o quattro uomini quelli sul posto, sarebbero stati circondati dai supporter della squadra azzurra in attesa di entrare allo stadio. Ne sarebbe nata, a questo punto, una rissa con due agenti rimasti feriti e costretti a farsi medicare dal pronto soccorso. Un parapiglia durato diversi minuti e che ora potrebbe avere strascichi al palazzo di giustizia. Sono infatti in corso le indagini e i riconoscimenti fotografici per identificare i sette ultras ritenuti i più attivi nello scontro. Alle operazioni, come detto, stanno lavorando la Digos e la polizia locale di Como. Già nella giornata di oggi potrebbero esserci sviluppi. La scena è stata vista da molte persone che, proprio in quel momento, si stavano avvicinando allo stadio Sinigaglia per assistere alla gara di campionato Lega Pro tra il Como e l’AlbinoLeffe. Una partita, tra l’altro, senza particolari tensioni tra tifoserie.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.