Scoperti oltre 30 chili di eroina: arrestato albanese

Un controllo stradale di routine della guardia di finanza di Como ha dato il via a un’indagine sfociata nell’arresto di un trafficante di droga albanese. In un condominio nel Bergamasco riconducibile all’uomo, le fiamme gialle hanno scoperto un laboratorio di confezionamento di stupefacenti e hanno sequestrato 63 panetti di eroina, per un totale di 32 chilogrammi, oltre ad armi, munizioni e sostanze da taglio.
Insospettiti dall’atteggiamento dell’albanese, i finanzieri hanno deciso di controllare la sua auto e hanno scoperto due doppifondi, uno ricavato sotto il cambio, risultato vuoto e un altro dietro il cruscotto, con all’interno una pistola revolver risultata rubata, con le relative munizioni. Dopo una prima denuncia per detenzione abusiva di armi e ricettazione, le fiamme gialle hanno fatto ulteriori indagini su un mazzo di chiavi trovato nella vettura e sono arrivati al condominio di Bergamo nel quale hanno scoperto l’ingente carico di droga oltre a ulteriori due pistole, di cui una dotata di silenziatore e con la matricola semi abrasa, 108 cartucce di diverso calibro e oltre 40 chilogrammi di sostanza da taglio.
L’albanese è stato arrestato con l’accusa di produzione, detenzione e traffico di stupefacenti, con l’aggravante prevista per l’ingente carico di droga scoperta nell’abitazione.

Articoli correlati