Scoperto a rubare, accoltella la guardia: nordafricano arrestato dai carabinieri

Scoperto da un addetto alla sorveglianza mentre, con un complice, rubava in un supermercato di Locate Varesino, un 35enne nordafricano ha estratto un coltello, ha colpito la guardia ed è fuggito. Rintracciato dai carabinieri, l’uomo è stato arrestato. Le condizioni del ferito, trasportato all’ospedale di Varese, fortunatamente non sono gravi.

Il tentativo di furto, sfociato nella violenta aggressione è avvenuto attorno alle 20.30 di giovedì sera al supermercato Lidl di Locate Varesino. Due uomini nordafricani sono entrati nel negozio a volto scoperto, come normali clienti. Aggirandosi tra gli scaffali, hanno cercato di rubare alcuni generi alimentari nascondendo i prodotti sotto i vestiti. L’addetto alla vigilanza, un trentenne di origine marocchina, si è reso conto della situazione ed è subito intervenuto, fermando i due immigrati.

I malviventi però hanno reagito, dalle parole sono passati alle mani ed è nata una colluttazione con l’operatore del supermercato che si occupa della sicurezza e sorveglianza. Durante la colluttazione, uno dei due malviventi ha estratto un coltello e ha colpito all’addome l’addetto alla sorveglianza, ferendolo.

Dopo aver sferrato la coltellata alla guardia, il nordafricano e il suo complice sono fuggiti, uno a piedi e l’altro in bicicletta, separandosi e cercando di far perdere le proprie tracce. Dal supermercato è scattata subito la richiesta di aiuto agli operatori del 118 per assistere il 30enne ferito e alle forze dell’ordine. Alla Lidl di Locate Varesino sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Cantù, l’automedica e l’ambulanza del Sos di Mozzate.

La guardia è stata soccorsa e trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Varese. Fortunatamente le sue condizioni non sarebbero gravi. I carabinieri della stazione di Mozzate intanto hanno avviato le indagini, ascoltando subito il racconto dei testimoni che hanno assistito all’aggressione. I militari dell’Arma hanno inoltre acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza del supermercato. Dopo i primi accertamenti, i carabinieri sono riusciti ad identificare uno dei due malviventi, responsabile dell’aggressione e del ferimento della guardia. I militari hanno quindi avviato le ricerche, proseguite senza sosta fino all’individuazione del nordafricano.

L’uomo si era nascosto in un’area boschiva del comune di Carbonate, in una casa abbandonata dove è stato trovato insieme alla compagna. Scoperti dai militari dell’Arma, i due hanno provato a reagire e hanno cercato di fuggire, ma sono stati entrambi bloccati e arrestati. L’uomo, 35enne senza fissa dimora, è stato rinchiuso in carcere al Bassone con l’accusa di rapina aggravata con lesioni. La compagna, 47 anni, africana a sua volta senza fissa dimora deve rispondere di resistenza. Processata ieri mattina con rito direttissimo in Tribunale a Como, è stata sottoposta a custodia cautelare in carcere. I carabinieri di Mozzate stanno proseguendo nelle indagini per individuare e fermare anche il secondo malvivente che era entrato per rubare nel supermercato Lidl di Locate Varesino. L’uomo al momento è ancora ricercato.

Articoli correlati