Scout di otto anni ustionato, la prima ricostruzione della polizia di Stato

Auto Polizia di Stato

È un fascicolo contro ignoti con l’ipotesi di lesioni colpose, quello che è stato aperto dalla Procura di Como, con il magistrato Pasquale Addesso, per fare chiarezza su quanto accaduto giovedì sera all’interno del Parco della Spina Verde, durante un campo scout, quando un bambino di 8 anni si è ustionato gravemente al viso e alle mani per una fiammata durante il falò.
Il piccolo fortunatamente è fuori pericolo, ma resta ricoverato all’ospedale Buzzi di Milano in gravi condizioni. In base alle prime ricostruzioni effettuate dalla polizia di Stato sarebbe stato uno degli accompagnatori, un vicecapo scout di 26 anni, del gruppo Cremonese, a versare dell’alcol per ravvivare il fuoco. Da falò si sarebbe però alzata la fiammata che ha investito il bambino. Al momento non risultano denunce. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.