Scuola di via Giussani, ecco il progetto. Atteso soltanto il via libera della giunta

Palazzo Cernezzi, sede del Comune di Como

Accelerazione decisiva per gli interventi straordinari nella scuola di via Giussani a Rebbio. Questa sera infatti è arrivata la notizia che più di 200 famiglie di studenti aspettavano: a breve sarà pubblicato il bando per i lavori di manutenzione straordinaria del plesso scolastico.
Tra le famiglie dei ragazzi, fino a ieri mattina, serpeggiava una forte preoccupazione. Questo perchè «lo scorso 15 novembre siamo stati ricevuti per confrontarci sullo stato di salute dei plessi dell’Istituto Comprensivo Como-Rebbio. Abbiamo illustrato i problemi che condizionano la vita scolastica dei nostri figli – ha detto Marco Corengia per conto dei genitori del Consiglio di Istituto Como-Rebbio – Tra questi l’assenza di un sistema di videosorveglianza per la scuola di via Giussani, dove nella sola estate 2018 ci sono state tre irruzioni, accompagnate da relativi atti vandalici. In aggiunta problemi alle tende delle scuole di via Giussani e via Cuzzi e al giardino della scuola materna di via Palma, reso inaccessibile per la presenza di radici affioranti». Dopo pochi giorni «avevamo ricevuto la notizia secondo cui la giunta aveva appena approvato una serie di progetti di fattibilità compresi nell’aggiornamento del piano triennale delle opere che, tra gli altri, comprenderebbe un intervento di 995mila euro sul plesso di via Giussani». Soldi per diversi lavori tra cui l’installazione di un allarme volumetrico e di un sistema di video sorveglianza che però erano subordinati al fatto che il progetto preliminare diventasse esecutivo e venisse approvato dalla giunta entro e non oltre il 31 dicembre 2018, pena lo slittamento dell’intervento all’anno finanziario successivo. E ieri in serata la buona notizia in arrivo dal Comune di Como. «È pronto il progetto di manutenzioni straordinarie per la scuola di via Giussani a Rebbio, annunciato a metà novembre in occasione di un incontro con i genitori. Il progetto esecutivo, di livello unico, sarà sottoposto alla giunta per l’approvazione all’inizio di settimana prossima. Subito dopo sarà pubblicato il bando di gara». L’intervento (995mila euro) prevede, tra gli altri, lavori di adeguamento ai fini della sicurezza esterna dell’edificio (recinzioni, illuminazione esterna, predisposizione sistema anti intrusione).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.