Scuola, è comasco il record lombardo dei rincari al dettaglio

altL’osservatorio monzese
Scuola mia, quanto mi costi. Rincari record per i kit scolastici in provincia di Como. Siamo ormai al rientro dalle vacanze, l’anno scolastico è alle porte e tutti vanno a fare la spesa e, nel carrello, la parte del leone la fa l’occorrente per la scuola acquistato tra cartolerie, supermercati e discount. Gli scaffali, già da Ferragosto, mostrano in primo piano gli oggetti di cartoleria più in voga.
Ed emerge un paradosso. Infatti, anche se la terra lariana è ancora in media la più

economica per quanto riguarda la spesa occorrente per riempire di libri e accessori le cartelle dei nostri ragazzi (67,82 euro) e Cremona è invece la più cara (92,17 Euro), da noi si registra il top degli aumenti in tutta la Lombardia. Se la media, in un anno, è di +10,2%, i rincari più alti si sono registrati proprio a Como (+15,4%) che ha fatto anche peggio di Milano, fermatasi a +15%. Mediamente in Lombardia quest’autunno la cartella scolastica “peserà” più di 76 euro, mentre la spesa per i libri di testo si aggirerà sui 147 euro. È quanto emerge da uno studio della Camera di Commercio di Monza e Brianza sui prezzi di alcuni beni e servizi di largo consumo nella regione.

Nella foto:
Ragazzi alle prese con libri di testo e dizionari fuori da un liceo cittadino (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.