Scuole, tutti gli alunni delle medie in aula da oggi

Risorse per la scuola

Mentre il Governo è alle prese con la delicata decisione sull’opportunità di riportare in aula anche gli studenti delle scuole superiori, con l’orientamento prevalente che spinge per attendere almeno fino a gennaio, da oggi invece i ragazzi delle classi seconde e terze delle medie rientreranno in aula.
Inevitabile un misto di felicità, da parte dei dirigenti scolastici degli istituti comaschi, e di normale tensione per il fatto di doversi ritrovare nuovamente al centro di una situazione difficile, con il compito di dover monitorare e controllare scrupolosamente una realtà distorta che è purtroppo diventata la normalità. «Rientreranno in istituto 14 classi. Da un punto di vista organizzativo ciò non comporterà modifiche o necessità nuove per noi – spiega Valentina Grohovaz, dirigente dell’Istituto comprensivo Como Centro Città – Da tempo siamo pronti e già in passato abbiamo messo in essere tutte le precauzioni necessarie. Noi siamo qui e siamo pronti ad accogliere i ragazzi. Ovvio che si stia vivendo ormai da mesi una situazione di difficile gestione».
E se la macchina organizzativa è dunque accesa e pronta a rimettersi in moto, ciò che sarà più complesso da gestire «sarà l’inevitabile situazione che si creerà quando, per diversi motivi, ci potranno essere delle classi in quarantena», chiude sempre Valentina Grohovaz.
Nel pomeriggio di sabato è arrivata la firma dell’ordinanza in materia e il commento, su Facebook, del governatore delle Lombardia, Attilio Fontana. «Da lunedì i ragazzi delle medie frequenteranno la scuola in presenza. C’è ancora tanta strada da fare, manteniamo comportamenti prudenti», ha scritto il presidente di Regione Lombardia.
«Siamo pronti. Stiamo vivendo un periodo difficile e che non consente di pianificare a lungo termine. E dunque siamo abituati a dover intervenire ora dopo ora. Ecco allora che siamo ovviamente attrezzati per ripartire, assicurando la massima sicurezza al rientro in classe dei ragazzi», ha intanto comunicato la dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Como Prestino-Breccia, Simona Convenga. «Le aule sono state sanificate più e più volte e così gli istituti. Dovremo solo fare un’ultima pulizia per essere pronti. Nelle ultime ore abbiamo pianificato, con il personale docente e amministrativo, tutti i passaggi necessari per essere pronti – aggiunge sempre Simona Convenga – Ovviamente è forte il desiderio di rivedere i nostri alunni; rientreranno circa 300 giovani, suddivisi in una decina di classi. Fondamentale continuare a seguire scrupolosamente i protocolli di sicurezza per ogni evenienza».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.