Seconda spaccata, Confesercenti: “Urgente convocare un tavolo della sicurezza”

Una Volante della Questura di Como

“E’ evidente a questo punto che nella città di Como vi è un problema di sicurezza. Prima la spaccata in un negozio in via Milano e ora in un altro in viale Lecco: si tratta di vie centralissime e non periferiche. Se i ladri arrivano ad agire e a ripetere un furto con analoghe modalità pochi giorni dopo il primo è perché sanno di agire in un territorio poco presidiato durante le ore notturne che garantisce loro l’impunità. Chiediamo alle istituzioni tutte di convocare un tavolo di confronto per individuare e attuare le necessarie contromisure per garantire la sicurezza delle attività commerciali e dei cittadini”.

Il presidente di Confesercenti, Claudio Casartelli, chiede con urgenza l’istituzione di un tavolo che abbia al centro la questione sicurezza. Venerdì 25 Maggio era stato il proprietario del negozio Tim di via Milano a trovare, la mattina, la vetrina spaccata con dei tombini e a constatare il furto di alcuni telefoni cellulari. Nella notte tra domenica 27 e oggi i ladri sono tornati in azione con analoghe modalità operative colpendo l’Uniero di viale Lecco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.