Seconde case, in aumento le compravendite sul Lario

Lago di Como dall'alto

Nei primi mesi del 2019 aumenta l’acquisto di seconde case a Como. Lo rivela il report a cura dell’Ufficio studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa, Grimaldi e Agenzia delle Entrate.

«Gli acquirenti hanno preferito soprattutto il centro storico di Como, la fascia del lago e le località limitrofe facilmente accessibili e ben servite. Le tipologie di immobile maggiormente richieste sono state i bilocali, intorno ai 45-70 metri quadrati, da ristrutturare se ricercate per investimento o in buone condizioni come seconde case – spiega Emanuele Carugati, titolare dell’agenzia Grimaldi di Como – Il budget di spesa va dai 180-280mila euro per immobili nel centro con vista lago, a 250-400mila euro per soluzioni lungo lago in posizione di rilevanza o in vie pregiate del centro di Como».
Secondo l’Agenzia delle Entrate, nel 2018 a Como si sono registrate 1.038 transazioni residenziali, in aumento del +3,9% rispetto all’anno precedente.
Como mantiene quotazioni elevate, in media tra i 4.000 e i 5.500 euro al metro quadrato per le soluzioni fronte lago, con valori superiori alla media per soluzioni di particolare pregio. Nelle zone interne si va invece dai 1.850 ai 3.900 euro al metro quadrato. In questo contesto si distingue il centro storico, che ha valori superiori.

Tra le località rivierasche, Cernobbio ha mantenuto un ruolo di primo piano in termini di richieste, configurandosi come mercato sia di prime che di seconde abitazioni. Qui i prezzi per le soluzioni fronte lago si mantengono stabili dai 4.450 ai 5.250 euro al metro quadrato, mentre si scende a 2.000-3.650 euro per le zone interne.
Carate Urio, Moltrasio e Laglio (località celebre nel mondo per la presenza del divo George Clooney a Villa Oleandra) hanno valori compresi tra i 3.500 e i 4.750 euro al metro quadrato per le soluzioni fronte lago, mentre si scende a 1.700-3.050 euro al mq per le zone interne. Infine Bellagio con quotazioni per le soluzioni fronte lago sui 3.000-4.500 euro al mq, mentre si scende a 1.500-2.800 euro al mq per le zone interne.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.