Sedile fisso, un movimento in salute. Il Lario ha celebrato i suoi campioni

Sedile fisso premiazioni 2019

Trecentocinquanta tesserati, 16 società, una lunga serie di soddisfazioni nelle gare più importanti, con 11 titoli italiani giunti nel Comasco lo scorso anno, oltre a sei argenti e altrettanti bronzi.
Sono questi i numeri del canottaggio a sedile fisso, esposti nella cerimonia di premiazione per i risultati del 2018, ad Erba. A fare gli onori di casa, il presidente provinciale Saverio Vaccani. Tra gli ospiti, il numero uno nazionale Marco Mugnani, il suo predecessore Narcisio Gobbi e il delegato provinciale del Coni Katia Arrighi.
«L’ultima stagione agonistica è stata soddisfacente – ha detto Vaccani – sia per i risultati, sia per la qualità delle manifestazioni organizzate». Tra queste i Campionati italiani sul Lago di Pusiano. Non è mancata, però, un po’ di amarezza, nel vedere che nel calendario 2019 non vi sono eventi nazionali assegnati al Lario.
Tra le gioie recenti, il ritorno nel Comasco, dopo 22 anni, del Trofeo Giuseppe Sinigaglia, grazie alla Canottieri Osteno; un premio che viene assegnato alla migliore squadra della categoria Senior maschile 2018 alle gare tricolori. A Pusiano proprio Osteno ha conquistato quattro scudetti; due a testa sono andati ad Aurora Blevio, Aldo Meda Cima e Torno; uno alla Tremezzina. Tra gli atleti, spicca il nome di Dario Botta premiato con l’onorificenza della Federazione, l’Onda d’argento, per aver tagliato e superato il traguardo dei 15 titoli italiani.
Tra gli atleti che praticano sedile fisso anche Lorenzo Fontana, che, nel canottaggio olimpico lo scorso anno si è laureato campione mondiale Under 23.
«La dimostrazione che i due tipi di canottaggio, Olimpico e sedile fisso, possono essere compatibili – ha detto ancora Vaccani – Queste sinergie sono importanti, anche se purtroppo qualche allenatore di vecchia scuola continua a sconsigliare la nostra disciplina».
Il responsabile provinciale ha ringraziato dirigenti delle società, allenatori e vogatori, per poi chiudere con la presentazione degli eventi 2019. «Saremo impegnati nell’organizzazione di cinque gare zonali – ha concluso – due interregionali, la Regatalonga del Lario, le sei prove del “Trofeo Renzo e Lucia”, dei campionati provinciali, del Palio Remiero del Lario a Lezzeno e il quello del Baradello di Como. Il 2019 si chiuderà con la Coppa d’inverno a Osteno».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.