Segrino, recuperato nel lago il cadavere di una donna

Vigili del fuoco

Il cadavere di una donna è stato avvistato oggi nelle acque del lago del Segrino, nella zona del canneto verso Canzo.
Il corpo è stato notato in  mattinata da un passante, che ha immediatamente dato l’allarme alle forze dell’ordine.
Al Segrino sono intervenuti i vigili del fuoco, con la squadra dei sommozzatori, oltre ai carabinieri di Erba e Como. Al momento non ci sono certezze né sull’identità della donna trovata senza vita nel lago né sulla causa della morte.
La notizia del ritrovamento del corpo di una donna nel Segrino ha fatto pensare subito alla possibilità che si tratti della signora di 54 anni di Alzate Brianza scomparsa il 22 giugno scorso. I familiari hanno presentato denuncia di scomparsa e hanno fatto ripetuti appelli, ma al momento non hanno avuto informazioni certe.
La macchina della donna era stata trovata nei giorni successive alla scomparsa proprio nella zona del lago. Lunedì 25 giugno, per l’esattezza, la vettura sulla quale si era allontanata la donna, era infatti stata rintracciata proprio nella zona del lago del Segrino, sulla sponda di Canzo. Da qui l’intensificarsi delle ricerche nelle zone che si estendono intorno al lago.
Motivazioni che dunque, dopo il ritrovamento di ieri mattina hanno subito fatto pensare si trattasse della donna scomparsa.
Per ora però, dalle forze dell’ordine non sono arrivate informazioni certe sulla possibile identità della donna recuperate oggi nel lago. Il corpo è stato trasferito all’ospedale Sant’Anna, dove nei prossimi giorni sarà effettuata l’autopsia. Nel frattempo, proseguono gli accertamenti dei carabinieri per arrivare a dare con certezza un nome alla vittima.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.