Selfie alla ex con pistole e mazze, patteggia due anni per stalking

Tribunale di Como

Ha patteggiato due anni con la sospensione condizionale della pena, di fronte al giudice Carlo Cecchetti, il 41enne di Como arrestato in Valtellina (ad Ardenno) dopo una indagine condotta dai carabinieri della stazione di Como. L’uomo era accusato di stalking nei confronti della ex compagna, atti di gelosia fuori controllo che avrebbero subito una escalation a partire dallo scorso dicembre. L’uomo – in preda a raptus di gelosia – sarebbe arrivato a inviare selfie con una pistola e con una mazza da baseball, pedinando la ex compagna e arrivando a seguirla in ogni contesto, sia quando a andava a fare la spesa al supermercato, sia quando andava a correre nel parco. In una occasione si era anche intrufolato nel condominio dormendo nello scantinato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.