Selvaggia Lucarelli e l’amore. Stereotipi da evitare con ironia

altLa blogger di successo
Ha scelto un registro ironico e autoironico anche per il suo primo libro la blogger Selvaggia Lucarelli, nota commentatrice e polemista del quotidiano Libero, ospite al Teatro Sociale di Como lo scorso giovedì 23 ottobre, per presentare il suo romanzo d’esordio Che ci importa del mondo (Rizzoli). Protagonista è Viola Agen, sorta di alter ego dell’autrice che, dopo un matrimonio fallito con un procuratore di calcio poco presente, si dedica al figlio Orlando senza rinunciare alla ricerca di un

nuovo amore.
A darle forza e sostegno una ristretta cerchia di amiche (il cosiddetto “gruppo testuggine”), con cui divide gli sfoghi nei confronti dell’ex marito, le disavventure amorose con giornalisti tanto affascinanti quanto poco credibili e con designer spocchiosi. Viola, di professione, fa l’opinionista tv, un’esperienza che la stessa Lucarelli ha vissuto («Un capitolo che ho archiviato e che non ripeterò» ha confidato) e da cui ha attinto per dipingere il mondo vacuo e ridicolo di certi talk show.
Il pubblico femminile adora Viola, gli uomini la temono per la sua caparbietà e il suo essere senza peli sulla lingua. In realtà, Viola vuole soltanto un uomo da amare per scacciare l’ombra di quell’amante che l’ha lasciata disillusa e ferita. E nel tracciare il ruolo dell’uomo perfetto la Lucarelli pesca nel mondo della politica.
«Ho voluto che Viola si innamorasse di un politico onesto – ha raccontato – lo so, è una contraddizione in termini, ma sarebbe bello che gli uomini leggessero il mio romanzo, per capire che cosa vogliono davvero le donne da un uomo».
Un romanzo, quello della Lucarelli, che apre una porte anche su una Milano complessa, con il suo rutilante mondo di “creativi”. Una città che la Lucarelli, di natali romani, ha imparato ad amare: «Mi ha insegnato la disciplina – ha ricordato – e a vivere in libertà e autonomia».

Katia Trinca Colonel

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.