Sequestrato e picchiato per pin, notte di paura nel Milanese

Notte di paura nel Milanese

(di Salvatore Garzillo) (ANSA) – MILANO, 23 MAR – Una notte intera nelle mani di quattro banditi che lo hanno rapito, spogliato, minacciato, picchiato e infine rapinato del contenuto della carta di credito. E’ l’incubo vissuto da un 31enne di Pioltello (Milano) nella notte tra il 30 settembre e il primo ottobre 2020 ma comunicata ai giornali solo oggi con la cattura da parte dei carabinieri di Cassano d’Adda dei suoi rapitori: due italiani, di 25 e 35 anni, e due marocchini, di 23 e 24 anni, tutti con precedenti e tutti ritenuti responsabili a vario titolo di sequestro di persona, rapina, minaccia aggravata, violenza privata, lesioni personali e indebito utilizzo di carte di credito. I quattro lo hanno tenuto in trappola per ore, picchiandolo a piacimento e minacciando di ucciderlo lanciandolo dal quarto piano della struttura. In questo modo lo hanno convinto a rivelare loro il pin della carta di credito con cui hanno prelevato i contanti fino al tetto massimo giornaliero, 1.800 euro. Per farlo hanno usato sportelli bancomat ma anche sale giochi, consentendo così ai carabinieri di ricostruire il film della notte attraverso le telecamere in strada e nei locali. Attorno alle 5, poco prima dell’alba, il 31enne è stato liberato dai sequestratori ed è tornato a casa in stato di choc. . (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.